Evitare la stitichezza in gravidanza

 
La stipsi è uno dei disturbi più frequente durante i mesi della gestazione.
Mai e poi mai pensare ai lassativi! Sia classici che naturali stimolano la muscolatura dell’intestino ma anche quella dell’utero provocando contrazioni. L’assunzione regolare di questi preparati, inoltre, crea una specie di assuefazione sia fisica che mentale difficile da interrompere.
Meglio prediligere soluzioni più sicure sia per la salute della mamma che del bebè.
 
Il mio primo consiglio è: CORREGGERE L’ALIMENTAZIONE.
v  Aumentare le porzioni di verdura sia cruda che cotta privilegiando sempre la stagionalità. Particolarmente d’aiuto cavoli, carciofi, cime di rapa, lattuga, erbette, finocchi, zucchine e zucca.
v  Molto importante è anche il ruolo dei cereali integrali o semintegrali per il loro contenuto di fibre e nutrienti (che invece vanno persi con la raffinazione).
v  Indispensabili i legumi sia per l’apporto di fibre che di proteine.
v  Utili anche i semi, specie quelli di lino e girasole, insaporiscono molti piatti e sono ottimi per l’intestino.
v  Consumare frutta fresca, preferibilmente mele o kiwi maturi, lontano dai pasti.
v  Usare olio d’oliva (extravergine, spremuto a freddo) per condire a crudo i piatti.
v  Per riequilibrare la flora batterica intestinale molto benefica la zuppa di miso due – tre volte a settimana oppure il miso semplicemente aggiunto a zuppe di cereali e legumi a fine cottura o mescolato a creme di mandorle o nocciole (in piccole quantità) e usato come condimento sulle verdure o per farcire panini.
v  Bere abbondante acqua durante il giorno, prediligendo acqua con caratteristiche salutari. È anche importante il contenuto dei liquidi dei cibi: mangiare troppi alimenti secchi come biscotti e crackers fa indurire le feci. Ottimi alimenti morbidi da mangiare sono il riso selvatico o integrale ben cotto, il porridge o il muesli lasciato ad ammorbidire in un latte di cereale.
v  Per evitare la stipsi, infine, non serve solo assumere alimenti che favoriscono l’eliminazione delle feci dall’intestino, è necessario anche evitare i cibi che possono causare stitichezza (le banane, il the nero e il riso bianco).
 
Ci sono dei TRUCCHI EFFICACI per aumentare la peristalsi intestinale:
v  La mattina al risveglio, ancora prima di alzarsi da letto, massaggiare per qualche minuto l’addome (sotto le coste a destra) in senso orario.
v  Mezz’ora prima di colazione prendere un bicchiere d’acqua tiepida con una spruzzata di limone.
v  Aggiungere alla colazione prugne o fichi secchi lasciati in ammollo dalla sera precedente.
v  Noci e uvetta usati come snack durante il giorno ammorbidiscono le feci e stimolano l’intestino.
v  La sera un paio d’ore dopo cena, prima di dormire, prendere un cucchiaio di semi di psillio lasciato a bagno fin dalla mattina in un abbondante bicchiere di acqua tiepida.
 
Infine un ultimo suggerimento: camminare di buon passo per almeno mezz’ora tutti i giorni. Favorisce il corretto funzionamento dell’intestino e il ritorno del sangue venoso (utile anche in caso di emorroidi e vene varicose).
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *