Dolce di fichi all’alloro

 
È arrivato il periodo dei gustosi fichi, buona fonte di vitamine e minerali, soprattutto calcio. Per la ricchezza in fibre e piccoli semini hanno anche un effetto stimolante sulla peristalsi, sono quindi un aiuto per combattere la stipsi (ne bastano un paio al giorno a colazione).
 
Condivido volentieri la ricetta di un dolce dalla preparazione rapida, specialità di una mia amica francese:

Ingredienti:

1 kg di fichi
100 gr di gherigli di noci
100 gr di mandorle spellate
100 gr di zucchero
1 cucchiaio di uvetta fatta ammollare in acqua tiepida per una mezzoretta
25 foglie fresche di alloro
2 chiodi di garofano
un pizzico di cannella
2 cucchiai di cognac
1 bustina di vaniglina
 
Preparazione
Tritare le mandorle. A parte tritare anche le noci.
Lavare i fichi, tagliarli a spicchi e metterli in una casseruola quindi aggiungere lo zucchero, la vaniglina, 1 foglia di alloro spezzettata, i chiodi di garofano e la cannella.
Unire il cognac, qualche cucchiaio di acqua e portare lentamente a ebollizione (la cottura va proseguita fino a che non si ottiene un composto denso) dopodiché si spenge e si toglie dal fuoco.
Incorporare le noci e le mandorle tritate, l’uvetta scolata e mescolare bene.
Formare con l’impasto ottenuto una specie di salame, coprirlo completamente con le foglie di alloro legandole con uno spago da cucina poi cuocere in forno a 160 gradi per 1 ora e 15 minuti.
 
Si serve freddo, tagliato a fette, meglio a colazione. È delizioso anche per uno spuntino pomeridiano accompagnato a una tazza di the verde.

 

 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *