Alimenti giusti e ricette naturali per unghie e capelli al top

Le unghie e i capelli, come la pelle, riflettono all’esterno le informazioni che arrivano dall’interno del corpo. Sono come uno specchio che parla della nostra condizione interiore, ricca di salute o meno.

Ecco allora che spesso quelli che si presentano in apparenza come “problemi” estetici, rivelano in realtà qualcosa di più profondo e importante. Che non stiamo mangiando bene, ad esempio, o che stiamo vivendo in modo troppo stressante e non equilibrato alcune situazioni o relazioni.
 
Fornire all’organismo le sostanze di cui ha bisogno per la costruzione di unghie e capelli sani è il primo passo da fare.
Tutte le vitamine del gruppo B sono necessarie per il benessere degli annessi cutanei. Le ritroviamo in molti alimenti ad esempio legumi, cereali integrali, lievito di birra, semi oleosi (specie in quelli di zucca e girasole), uova, broccoli, verdure a foglia verde (queste ultime sono ricche di vitamina B9, conosciuta anche come acido folico).
La B8, chiamata anche biotina, è utile per la regolazione delle ghian­dole seba­cee, aiuta quindi il cuoio capelluto a ritrovare il suo giusto livello di regolazione del sebo e, nello stesso tempo, ha anche un’azione sul riequilibrio nervoso. È presente in molti alimenti, in particolare nei piselli secchi, nel fegato, nel tuorlo d’uovo, nelle arachidi e nel latte.
Uova, cereali integrali, agrumi e germe di grano contengono, invece, inositolo (conosciuto anche come vitamina B7) che oltre a nutrire unghie e capigliatura, aiuta a tenere a bada l’ansia, migliora la risposta allo stress, depura il fegato.
 
Anche la betaina sostiene la funzionalità epatica, favorendo indirettamente la salute e la bellezza di capelli, unghie e pelle. Si trova in vari alimenti: quinoa, segale, spinaci, barbabietola rossa, cereali integrali.
 
Per consentire a unghie e capelli il massimo del recupero e della vitalità servono anche zinco e selenio. Il primo si trova in cereali integrali, frutta secca e uova, oltre che nelle leguminose, nella carnee nei crostacei. Il selenio è invece contenuto nelle uova, nei semi oleosi, nei cereali integrali e nella senape.
 
Il silicio è un toccasana per la bellezza degli annessi cutanei. Il miglio ne è ricco, consumato regolarmente, tre volte a settimana, serve anche ad eliminare le sgradite eccedenze degli acidi e a inibire la proliferazione di funghi e lieviti dannosi. Questo cereale favorisce l’assorbimento delle sostanze nutritive perché tonifica tre organi collegati e fondamentali per una buona digestione: stomaco, milza e pancreas.
 
In generale una dieta varia ed equilibrata, comprensiva di proteine, cereali integrali, frutta e verdura (ricchissime di minerali e vitamine), è necessaria per mettere l’organismo nelle condizioni biochimiche per funzionare al meglio. Quand’è così, capelli e unghie sono di conseguenza splendenti.
È indispensabile però fare una ricca prima colazione: una prima colazione comprensiva di tutti i nutrienti (anche le proteine!) attiva il metabolismo e aiuta la tiroide a funzionare bene permettendo agli ormoni secreti di agire in maniera funzionale anche sugli annessi cutanei (lo stato di capelli e unghie, ma anche di pelle, ossa e muscolatura è fortemente influenzato dal funzionamento della tiroide).
Le proteine – alternando carne, pesce, formaggio, uova, legumi – devono essere sempre presenti a ogni pasto. Assumerne una sufficiente quantità nell’arco della giornata (circa un grammo di proteine quotidiane per chilogrammo di peso corporeo) permette a unghie e capelli di crescere forti.
La fragilità di unghie e capelli spesso può essere collegata ad alterazioni dell’equilibrio acido-basico dell’organismo, un problema frequente nell’odierna alimentazione, troppo povera di alimenti alcalinizzanti quali frutta e verdura fresche (l’acidosi è particolarmente demineralizzante).
Anche una funzione intestinale alterata dalla DISBIOSI interferisce con la normale crescita degli annessi cutanei. Altre volte, invece, i problemi di unghie e capelli sono dovuti a processi infiammatori spesso indotti da INTOLLERANZE ALIMENTARI. In questo caso l’utilizzo di specifici integratori (ad esempio olio di semi di perilla e olio di ribes nero), insieme alla limitazione dei cibi che hanno causato l’ipersensibilità, aiuta  a migliorare nettamente la situazione consentendo anche la ricrescita regolare di chioma e il benessere ungueale.
 
Bisogna rammentare sempre che ogni soggetto è un caso a sé, questo significa che l’integratore, se proprio necessario, andrà scelto considerando più aspetti che riguardano quella persona, la sua individualità e il suo stile di vita. I consigli e i suggerimenti naturopatici saranno quindi sempre diversi caso per caso perché difficilmente due persone con capelli e unghie fragili necessitano degli stessi rimedi.
Senza dimenticare questa importante premessa, ecco alcune RICETTE realizzate con ingredienti naturali per facilitare il recupero della bellezza e della salute di chiome e unghie. Sono facili da realizzare e vanno bene per tutti (unite a una sana alimentazione).
 
Cura delle unghie
 
Bagno  rinforzante
Mettere l’olio extravergine di oliva in una ciotola di ceramica o di vetro e fare riscaldare a bagnomaria a fuoco molto basso finché diventa piacevolmente caldo (attenzione a non esagerare!). Effettuare bagni quotidiani delle unghie di circa 15-30 minuti.
 
Olio dopo manicure
Miscelare 2 cucchiaini di olio di mandorle, 2 cucchiaini di olio di ricino, 2 gocce di olio essenziale di cipresso, 2 gocce di olio essenziale di limone, 1 perla di vitamina E (la vit E si acquista in erboristeria o farmacia, si fora la perla con un ago per recuperare l’olio gettando l’involucro).
Una volta ottenuto un composto ben omogeneo si versa in una bottiglietta di vetro scuro con contagocce (acquistabile in farmacia) dove si conserva  a lungo a riparo dalla luce.
Questo olio idrata e rende brillanti le unghie ristrutturandole ed evitando lo sviluppo di eventuali infezioni dopo la manicure perché ha anche un’azione antisettica.
Si agita bene prima di ogni utilizzo e si applica con leggero massaggio sulle unghie e le cuticole fino a completo assorbimento.
 
Cura dei capelli
 
Shampoo rinforzante
Aggiungere 40 gocce di olio essenziale di mandarino a 200 ml di shampoo neutro non profumato. Agitare ogni volta prima dell’utilizzo. È adatto anche ad un uso frequente.
 
Impacco rinvigorente
Aggiungere 7 gocce di olio essenziale di cannella (ottenuto dalle foglie non dalla corteccia) a 50 ml di olio di jojoba. Miscelare bene e conservare in una bottiglietta di vetro scuro con contagocce. Agitare prima dell’uso, applicare sui capelli e massaggiare delicatamente su tutte le lunghezze per poi lasciare in posa venti minuti. Ripetere il trattamento una volta a settimana prima dello shampoo per un mese.
 
Lozione preziosa
Far bollire per 30 minuti 6 cucchiai di radice di ortica in mezzo litro di acqua e mezzo litro di aceto bianco. Scolare e utilizzare per frizioni del cuoio capelluto due o tre volte a settimana. Tutti i giorni, se la caduta dei capelli è abbondante. Si conserva in frigo per una settimana.
  

NB  Utilizzare solo oli essenziali naturali e puri al 100%  da coltivazioni biologiche o biodinamiche e fare attenzione a non far entrare negli occhi le preparazioni che li contengono.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *