Sostieni le tue difese con l’acerola

Per prevenire il raffreddore, aumentare la resistenza dell’organismo ai germi patogeni e ridurre la sensibilità alle infezioni, l’ACEROLA è senza dubbio un valido aiuto.

Le sue bacche sono la fonte naturale più generosa di vitamina C biodisponibile. I globuli bianchi (le nostre sentinelle di difesa) richiedono un’abbondante riserva di vitamina C e, se ne sono ben fortificati, riescono a contrastare meglio virus e batteri.

 

Ma la vitamina C possiede anche altre proprietà:  incrementa l’assorbimento del ferro, protegge le cellule dallo stress ossidativo, contribuisce alla normale funzione del sistema nervoso e della funzione psicologica,  promuove la formazione del collagene aiutando a mantenere le normali funzioni di vasi sanguigni, ossa, cartilagini, pelle, denti e gengive.

Le persone avanti con l’età dovrebbero assumere dosi extra di vitamina C per contrastare le normali  manifestazioni del processo di invecchiamento. E anche le donne in gravidanza per migliorare la capacità di resistenza della pelle all’espansione dell’utero.

 

Negli ultimi anni è stata pubblicata una quantità enorme di studi scientifici sulla vitamina C e le sue proprietà salutari. Interessanti le ricerche di Thomas E. Levy che ha evidenziato, tra l’altro, la capacità della vitamina C di neutralizzare un’ampia varietà di sostanze tossiche.

 

Oltre alle bacche di acerola, come ulteriore fonte di vitamina C naturale,  puoi considerare anche le bacche di ROSA CANINA: in 100 g di queste trovi la stessa quantità di vitamina che c’è in un chilo di limoni (tutte le informazioni a riguardo le puoi leggere in questo mio precedente post).

 

NB

In vendita spesso si trovano concentrati di sola vitamina C estratta da acerola e/o rosa canina. Ricordo che la forza delle piante risiede nel fitocomplesso di conseguenza personalmente mi lascia qualche dubbio l’estrazione del singolo costituente. Meglio allora optare per estratti secchi o integrali completi, con apparentemente un po’ meno vitamina, ma con tutta una serie di altri principi che vanno ugualmente a lavorare sull’organismo in modo sinergico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *