Droni per rigenerare le foreste

Gli incendi della scorsa estate in Australia hanno causato la devastazione delle foreste e la morte e il ferimento di migliaia di animali, soprattutto koala. Quelli sopravvissuti hanno perso buona parte del loro sostentamento perché il fuoco ha devastato gli ecosistemi. 

 

La tecnologia, per fortuna, può venire in soccorso per recuperare l’equilibrio naturale, infatti è stata presa l’iniziativa di lanciare semi con droni per rigenerare le specie vegetali e riuscire in questo modo ad assicurare il nutrimento ai koala che sono a rischio di estinzione secondo alcuni studi scientifici. 

 

Verranno utilizzati droni molto speciali che hanno meccanismi per trasportare e rilasciare semi sulle aree bruciate. Le attività saranno guidate e coordinate dal WWF che intende investire l’equivalente di 200 milioni di euro (ottenuti attraverso aiuti da privati, istituzioni e aziende) per la rigenerazione degli habitat e delle specie, in particolare piante di eucalipto e alberi della gomma, fondamentali per l’ecosistema. Il progetto rientra nell’ambizioso programma di recupero ‘Regenerate Australia’.

 

Purtroppo ci vorrà molto tempo affinché le foreste si ripopolino di alberi. 

Distruggere è un attimo, mentre alla natura occorrono anni e pazienza per costruire.

Speriamo di impararlo, una buona volta, e diventare tutti quanti più rispettosi e protettivi verso il pianeta dal quale dipende la nostra salute.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *