Calma la tosse con il timo

È uno dei migliori rimedi naturali contro la tosse. Il timo, infatti, ha eccellenti proprietà antisettiche che in passato gli hanno fatto meritare l’appellativo di “antibiotico dei poveri”.
Da migliaia di anni questa erba tipica della macchia mediterranea accompagna la vita dell’uomo con i suoi impieghi sia culinari che medicinali. Gli Egizi, ad esempio,  lo usavano per imbalsamare i propri defunti, i Greci per preparare un olio da massaggiare sul corpo prima di una gara o di un combattimento, i Romani per purificare l’aria degli ambienti infetti e nel Medioevo vi si ricorreva per tenere lontano lebbra e pidocchi.
In questa stagione in cui capita di andare incontro a malattie da raffreddamento con irritazioni della faringe e catarro, può tornare utile avere in casa le verdi odorose foglioline secche di timo. Il momento di raccolta della pianta è, infatti, la primavera inoltrata ma, una volta essiccata, si conserva bene a riparo da luce e umidità. In questo modo, all’occorrenza, può essere utilizzata come infuso. Nella mia dispensa non manca mai.
 
Ecco come procedere per calmare la tosse:
Si mettono 1-2 cucchiaini di timo in una tazza e vi si versa sopra l’acqua (250 ml) scaldata  fino quasi all’ebollizione.
Si mette un piattino sopra e si lascia in  infusione per una decina di minuti, poi si passa col colino e si strizzano bene le foglioline di timo.
Si beve senza zucchero, al massimo con un poco di miele che però non va aggiunto quando l’acqua è ancora troppo calda.
Sorseggiare lentamente.
 
Se ne possono prendere fino a 3-4 tazze al giorno, lontano dai pasti. Ha una buona azione espettorante e, grazie alle proprietà antisettiche,  contribuisce ad allontanare virus e batteri.
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *