Respirare bene per rafforzare carattere e salute

“Quando il respiro non è regolare la mente vacilla, ma quando il respiro è equilibrato anche la mente è salda”.  

Recita così un antico principio yoga.

In effetti la respirazione non è solamente una fondamentale funzione corporea, ma anche un’espressione dello spirito. Questo concetto è presente fin da epoche remote nelle grandi civiltà dell’estremo oriente come in quella greca ed egizia. Per tutte queste culture antiche la respirazione era importantissima ed era ritenuta presupposto imprescindibile per lo sviluppo della forza vitale e per la maturazione della persona.

Il respiro regolare e profondo era, ed è, la strada della presa di coscienza di sé, la via per trovare il centro di pace dentro se stessi.

 

Viviamo in un epoca piena di inquietudini, di pressione e stress per raggiungere delle prestazioni, riuscire a stare al passo e fare tutto quel che è necessario durante la giornata e mi capita spesso, nel mio lavoro, di vedere persone oppresse dalla loro stessa respirazione che, dipendendo dal sistema neurovegetativo, reagisce a qualsiasi variazione delle condizioni emotive come un sismografo  diventando veloce, superficiale e insufficiente.

Questi atteggiamenti respiratori errati, uniti ad uno stile alimentare e di vita lontano dalla natura, portano a tensioni psicologiche sempre maggiori e all’irrigidimento della muscolatura. Nel tempo ne deriva anche un insufficiente apporto di ossigeno agli organi e alle cellule che può provocare una diminuita funzionalità del cuore, una minore efficacia delle difese immunitarie e con essa una maggiore predisposizione alle malattie.

 

Non ci pensiamo mai eppure il respiro coincide con la vita. Veniamo al mondo con un respiro che poi, silenzioso compagno, ci accompagna per tutto il nostro cammino. Quando ci abbandona anche la vita se ne va.

È stato calcolato che ogni giorno compiamo circa 23.000 respirazioni,  non facciamo caso a questi atti ripetitivi e automatici eppure, se ponessimo una maggiore attenzione, potremmo risvegliare la nostra forza interiore sopita e trarre grandi vantaggi sia a livello psicologico che fisico.

Esistono tanti facili esercizi per imparare a respirare pienamente, profondamente, con ritmo e regolarità e spesso li utilizzo nei miei percorsi di riequilibrio proponendoli alle persone che richiedono la mia consulenza.

 

Se perdi con facilità la calma, sei sempre in ansia, ti lamenti in continuazione di ogni cosa e le preoccupazioni ti opprimono, ti consiglio di prestare più attenzione alla tua respirazione. Se respirare a fondo e con calma ti stanca, significa che i tuoi polmoni non sono abituati a farlo bene, in questo caso a maggior ragione hai necessità di imparare a respirare correttamente.

Tutto ciò che ti serve è trovare ogni giorno mezz’ora per te, indossare vestiti comodi  (in modo che petto e diaframma possano muoversi liberamente) e avere una persona preparata che possa mostrarti come fare. Dopodiché potrai procedere autonomamente ma dovrai essere costante – nonostante la stanchezza, l’avvilimento, il nervosismo e gli impegni quotidiani – perché solo la pratica continuata dà risultati duraturi.

Il sistema nervoso ne avrà ristoro, lo spirito troverà pace e anche il fisico ne avrà giovamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *