Olio al coriandolo

Il CORIANDOLO, una delle spezie più usate nella cucina orientale, serve a preparare un ottimo olio per insaporire minestre di legumi, arrosti, stufati di verdure, carni e pesci cucinati sulla griglia.

 

È molto semplice da preparare, basta mettere 1 cucchiaino di semi di coriandolo, 4 bacche di ginepro, 5 grani di pepe bianco e 5 di pepe nero in una bottiglia di vetro. 

Poi ci si versa un litro di olio extravergine di oliva e si aggiungono anche delle foglie di salvia, di rosmarino e di timo.

Si lascia riposare per un minimo di 15 giorni e poi si può cominciare a usare.

 

Due curiosità sul coriandolo:

 

  • È una tra le spezie più antiche, esistono infatti testimonianze del suo utilizzo già 5000 anni prima della nascita di Cristo. Anche Ippocrate lo usava come medicamento. I suoi effetti sono soprattutto digestivi e antifermentativi, contribuisce quindi a ridurre il gonfiore intestinale.

 

  • Il suo nome deriva dal greco koros che significa cimice. Questo appellativo è dovuto all’odore sgradevole emesso dal frutto acerbo se viene schiacciato tra le dita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *