Dolce alle prugne

È un dolce da fare la sera prima e consumare quando è ben rappreso al mattino dopo. 

Ottimo a colazione,  a me piace accompagnarlo al ‘latte’ di sorgo che è naturalmente dolce come la maggior parte delle bevande vegetali ben conosciute da chi è intollerante al latte. 

È piacevole anche per una pausa pomeridiana. In questo caso meglio abbinarci un the speziato allo zenzero o una tisana fruttata alla scorza d’arancio.

Sono le PRUGNE SECCHE a caratterizzarne il sapore. Io preferisco utilizzare quelle biologiche senza additivi e conservanti aggiunti. 

 

Tutti le conoscono per il loro effetto lassativo (infatti non bisogna esagerare con la quantità), in realtà sono anche ricche di polifenoli e flavonoidi, antiossidanti che contrastano l’azione dei radicali liberi, riducendo l’invecchiamento delle cellule e proteggendo così il nostro organismo. 

Hanno anche proprietà toniche ed energizzanti e per il loro quantitativo di vitamine e sali minerali rappresentano un buono snack per gli sportivi ed in generale per chi è affaticato. 

Infine un’ulteriore benefica proprietà è che contengono fibre, utili al nostro organismo per abbassare il colesterolo LDL poiché legandosi agli acidi della bile favoriscono l’eliminazione del colesterolo  mediante le feci. 

 

Ingredienti

 

3 uova  

250 g di prugne denocciolate  

200 ml di latte di sorgo o di soia o di riso

4 cucchiai di farina semintegrale o setacciata

2 cucchiai di zucchero integrale di canna

1 pizzico di sale

zucchero a velo

 

Preparazione

 

Si sbattono le uova con lo zucchero e un pizzico di sale, poi si aggiunge la farina, dopo il latte e infine le prugne tagliate grossolanamente.  

Si amalgama delicatamente il composto, si versa in una teglia imburrata e si cuoce in forno già caldo a 180° per 30 minuti.  

È un dolce che gonfia molto durante la cottura.  

Una volta spento il forno, si cosparge di zucchero a velo quando è ancora tiepido e si lascia riposare.

 

È una ricetta che sono certa ripeterete più volte perché è veloce, facile e soprattutto di grande soddisfazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *