7 (buone) ragioni per masticare bene

 
Sembra un’epidemia, sempre più tachifagi individuo tra le persone che richiedono la mia consulenza. Non è necessario domandare “Mangi velocemente?”. La pessima abitudine di masticare poco il cibo, infatti, lascia un segno ben visibile. E, come diceva Lowen, non esistono parole più chiare del linguaggio del corpo, una volta che si è imparato a leggerlo.
 
MASTICARE A LUNGO è FONDAMENTALE. Ecco sette buoni motivi per farlo: 
  1. Agevola la digestione. Una buona masticazione è necessaria per la trasformazione dei carboidrati. I cereali, a maggior ragione se integrali, vanno masticati bene. La loro digestione inizia in bocca ad opera della ptialina contenuta nella saliva, senza un’adeguata masticazione fermentano invece a livello del colon e del cieco favorendo la crescita di una flora intestinale patogena. Inutile pretendere di avere la pancia piatta se non si mastica lentamente e con cura ogni boccone.
  2.  Migliora l’assimilazione delle sostanze. L’insalivazione equilibra il livello idrico del cibo e ciò lo rende meglio trasformabile.
  3.  Rinforza denti, gengive, mandibola e mascella. È importante per gli adulti e soprattutto per i più piccini che, in virtù di “questa ginnastica”, riescono anche ad articolare meglio le parole.
  4.  Sostiene l’attività del sistema immunitario. Secondo un recente studio statunitense della University and National Institutes of Healthun che è stato pubblicato sulla rivista Immunity, quando mastichiamo stimoliamo un tipo specifico di cellule immunitarie, i linfociti Th17, che aiutano a proteggerci da infezioni di funghi e batteri.
  5. Permette di limitare i condimenti. Questo è possibile perché, mentre mangiamo, ogni atto masticatorio migliora la sensibilità verso i sapori più delicati. Si può dire che a forza di masticare aumenta il sapore dei cibi.
  6. Evita di mangiare troppo. Un’adeguata masticazione aiuta a regolare la quantità di cibo introdotta. Ai primi contatti con le sostanze nutritizie le papille gustative che abbiamo sulla lingua inviano dei segnali al cervello che, dopo circa venti minuti, comincia a far avvertire un senso di sazietà.  Ovviamente se divori un pasto in 5 minuti continuerai a mangiare oltre il necessario per il restante tempo e alla fine ne risentirà anche la tua linea.
  7. Ha un’azione benefica su mente e corpo. Quando mangi innanzitutto siediti a tavola ed evita distrazioni come la televisione o la lettura. Dedica tutta la tua attenzione al pasto, mastica lentamente, assaporando ogni boccone. Migliorando la digestione avrai maggiore lucidità e presenza  per tutto il giorno. Guadagnerai presto anche in termini di energia riuscendo a fronteggiare meglio stress e stanchezza.

 

COSA SI INTENDE PER “MASTICARE BENE”?
Nella medicina tradizionale cinese si parla di 30 atti masticatori per ogni boccone per non ammalarsi, un celebre medico orientale consiglia addirittura di arrivare a 100 quando si vuole guarire.
Può sembrare una follia a chi di norma è abituato a masticare 2-3 volte ogni boccone, quando va bene 5-6. Eppure un’adeguata masticazione può fare la differenza tra la salute e la malattia.

 
Un buon esercizio per imparare a masticare è quello di appoggiare la posata (che non a caso si chiama così!) mentre mastichi. Non avere fretta di riprenderla se prima non hai terminato di ridurre in poltiglia finissima e poi ingoiato il boccone.
Ti suggerisco anche di contare nella tua testa quanto mastichi. Questo permette di aumentare la tua consapevolezza e di intervenire ogni volta per masticare un po’ di più rispetto a quella precedente.
All’inizio non sarà per niente facile, ma provaci. Gradualmente ti abituerai e poi, quando inizierai ad apprezzare i benefici di un’accurata masticazione, non potrai più farne a meno.
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *