Non auto-sabotarti!

Quante volte hai pensato di cambiare comportamento e introdurre una nuova e più salutare abitudine? Parti con determinazione ma poi, passata l’euforia iniziale, ricadi negli stessi comportamenti di prima.  

Succede a molti perché accade spesso di fare auto-sabotaggio,  cioè si inizia a cercare delle scuse per non fare quello che invece sappiamo ci farebbe bene.

Ad esempio camminare almeno una mezz’oretta tutti i giorni.

Però una volta piove, un’altra fa freddo, in altri periodi magari c’è troppo caldo o troppo da fare in casa o al lavoro oppure si è veramente stanchi, insomma … c’è sempre una buona scusa a portata di mano.

 

In realtà cambiare è difficile. E cambiare stile di vita e alimentazione – indispensabile per recuperare vitalità e benessere – lo è ancora di più perché siamo profondamente influenzati dalla cultura, dalla famiglia in cui siamo cresciuti, dai messaggi pubblicitari e dai prodotti in commercio.

 

Tutti noi poi abbiamo una ‘zona di confort’, cioè un insieme di abitudini che non ci creano ansia, incertezza o fatica: il solito modo di cucinare, le solite frequentazioni, il solito lavoro (che ci teniamo stretto anche se non ci piace), il solito supermercato, la solita routine giornaliera …

A volte tutto ciò è fondamentale per rassicurarci.

Ma diventa limitante quando non ci permette di migliorare la nostra vita e quindi di cambiare, se lo desideriamo.

 

Perché cambiare fa paura e costa impegno, richiede una determinazione e una costanza che difficilmente emergono senza dei veri problemi di salute.

E infatti, in base alla mia esperienza, sono proprio le persone che hanno problemi di salute, magari piuttosto seri, quelle che riescono ad ottenere i risultati migliori.

Perché SI IMPEGNANO E SI DISCIPLINANO OGNI GIORNO dal momento che possiedono una forte motivazione.

 

Come dice Antony Robbins (uno dei formatori più famosi e importanti nel settore dello sviluppo delle risorse umane): “Il successo è sequenziale, risulta da una serie di piccole discipline, come un treno che accelera piano, piano fino a raggiungere la velocità”.

Ed è proprio così.

Cambiare abitudini all’inizio è faticoso e sembra quasi impossibile, ma appena si prende velocità tutto diventa facile.

 

Perché, quando il corpo comincia a cambiare e inizi ad avvertire i primi segni di miglioramento, la motivazione a continuare su questa strada aumenta e diventa tutto più semplice.

Un bravo naturopata potrà aiutarti a bloccare i pensieri auto-sabotanti, a vincere la pigrizia e a diventare più forte innescando gradualmente un circolo  virtuoso che ti permetterà di fare le scelte giuste, quelle a vantaggio della tua salute e del tuo benessere.

C’è da dire, inoltre, che una volta che il tuo organismo sarà più ‘pulito’ e ‘rinvigorito’, comincerai a non sentire più il bisogno di certi alimenti o modi di vivere problematici.

E rinunciarvi non costituirà più alcuno sforzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *