Disturbi del sonno e infiammazione

È stato il professor Francesco Bottaccioli, fondatore della SIPNEI, Società Italiana di Psico Neuro Endocrino Immunologia, a illuminarmi  sulla correlazione tra infiammazione e disturbi del sonno.

Durante un corso che ho avuto il piacere di seguire qualche anno fa a Firenze spiegò che di notte ormoni e circuiti immunitari si sincronizzano reciprocamente ma che difficoltà ad addormentarsi e frequenti risvegli sono in grado di  alterare questi delicati meccanismi. Il picco della melatonina in pratica si sposta in avanti e i livelli permangono alti al risveglio e per buona parte della mattinata. È proprio questo a incrementare l’infiammazione causando, tra l’altro, anche spossatezza e dolori.

 

Dormire bene è importante,  potremmo definire il sonno uno dei capisaldi delle regole di vita per mantenere la salute o riconquistarla. Già per gli antichi greci era un modo importante di cura e anche le ricerche attuali confermano che è in grado influenzare lo stato di benessere oppure al contrario la malattia.

Ad esempio chi dorme meno, oltre ad avere livelli più elevati di infiammazione, tende ad avere una pressione sanguigna più alta, maggiore resistenza insulinica e un più alto indice di massa corporea.

Chi di notte lavora e non dorme per niente, ha un sistema immunitario più debole e quindi è più sensibile alle infezioni virali e ai tumori.

Infine ci sarebbe un rapporto stretto tra disturbi del sonno, disturbi dell’umore e della memoria.

 

Il sonno, insomma, è importantissimo per molteplici ragioni e devi dedicargli il giusto numero di ore senza interruzioni affinché possa sviluppare tutti i suoi aspetti positivi (vedi nello specifico quanti sono in questo mio precedente post: “Cosa succede mentre dormi”).

Oggi, purtroppo, non di rado le persone trovano difficoltà ad addormentarsi o soffrono di frequenti risvegli notturni.

Un bravo naturopata è in grado di individuare le cause di questi disturbi e trovare il più precocemente possibile le soluzioni individuali più giuste.

 

P.S.

Ti interessa l’argomento?

In questi miei precedenti articoli puoi trovare qualche consiglio  per:

  • conciliare il riposo notturno con gli oli essenziali
  • fare in modo che la camera da letto diventi davvero uno spazio ideale per riposare
  • facilitare il sonno nei bambini che hanno qualche difficoltà
  • eliminare le cattive abitudini che fanno dormire poco gli adolescenti
  • favorire un buon sonno in gravidanza

 

Riequilibra l’ambiente con gli aromi

Camera da letto. 10 accorgimenti per favorire un riposo rigenerante

I disturbi del sonno nei bambini

Adolescenti: poco sonno, vita sociale a rischio

Sonno e gravidanza

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *