Migliora la resistenza con i semi di girasole

Particolarmente ricchi di sali minerali e vitamine (B1, A, E, D, PP e la rarissima B12 che è pressoché assente negli altri alimenti di origine vegetale), i SEMI DI GIRASOLE hanno un effetto positivo sulle ghiandole surrenali e la capacità di rafforzare stomaco e milza, sono quindi ideali per contrastare i cali energetici spesso dovuti a carenze nutrizionali.   Contengono anche proteine e acido clorogenico che, secondo alcune ricerche, svolge […]

Cioccolato e farmaci, le accoppiate rischiose

Arriva la Pasqua e aumenta il consumo di CIOCCOLATO. Se proprio si vuole, meglio quello fondente con alte percentuali di cacao (dal 70% e oltre), ma senza esagerare. Soprattutto devono fare attenzione coloro che usano farmaci che si chiamano ‘inibitori delle monoaminossidasi’ che si impiegano nel trattamento della depressione e in quello del morbo di Parkinson e delle sindromi parkinsoniane.  Questi medicinali aumentano gli effetti della tiramina contenuta nel cacao […]

7 abbinamenti spezie-verdure

Le SPEZIE sono ricche di sostanze volatili che ne determinano l’aroma ma anche l’effetto curativo. La medicina cinese e quella ayurvedica le utilizzano da sempre per curare vari disturbi e negli ultimi anni anche l’occidente le sta studiando attentamente valutandone l’efficacia terapeutica e preventiva in diverse patologie.   Un motivo in più  per utilizzarle in cucina. I nostri piatti saranno più ricchi di sapore e profumo, ma anche di sostanze […]

La vera ricchezza

Siamo sempre di corsa. Dietro a tante cose da fare, attraversiamo velocemente le giornate cercando di incastrare il lavoro con altre doverose occupazioni arrivando spesso esausti a sera.   Siamo davvero soddisfatti quando chiudiamo gli occhi per dormire? C’è equilibrio nella nostra vita? C’è tempo, oltre che per il lavoro, per la  famiglia, per le relazioni importanti, per noi stessi, la nostra salute, il nostro spirito? Oggi in occidente siamo […]

Disturbi cognitivi e celiachia

Depressione, difficoltà di concentrazione e di memoria possono dipendere anche da una celiachia non diagnosticata. L’infiammazione che consegue ai cibi contenenti glutine, infatti, non si limita alla parete intestinale ma coinvolge anche il sistema nervoso enterico che circonda l’intestino e può arrivare a condizionare anche il sistema nervoso centrale. I disturbi cognitivi possono essere variabili (ansia, depressione, disturbi del comportamento) e, se la diagnosi di celiachia è precoce, sono pienamente […]